Politicamente corretto? No, grazie – “Pensieri di traverso”

20210204 176

di Vincenzo Siino 15 dicembre 2020 Non so se sia capitato anche a voi che Inizialmente vi sembra cosa buona e giusta e poi lentamente cominci a fiutare la fregatura! Sto parlando del politicamente corretto. Si proprio esso! Lentamente ho capito che di corretto senza fregature cé solo il caffè. E poi e poi… Allora, comincia così. Non udente invece che sordo, diversamente abile invece di portatore di handicap, gay invece di frocio etc… Ti pare una cosa gentile, poi fa anche figo, poi si allargano e leggi “imprenditore” invece di “padrone”. A un certo punto ti rendi conto che la misura è stata oltrepassata, perché leggi “contratto a tempo indeterminato a tutele progressive”, e invece scopri che di tutele non ce ne sono punto. Allora torni indietro e scopri che non solo il non udente continua a essere sordo, il diversamente abile, purtroppo, continua a portarsi dietro il suo handicap, ma che niente si muove e che solo di tanto in tanto viene elargita qualche elemosina che lascia intatte le disuguaglianze derivanti da queste condizioni. E anche il gay, nonostante il bel termine, continua a essere discriminato o picchiato da maschi che hanno paura del femminile che c’è in loro. Poi scopri che l’imprenditore è un padrone sempre più accanito nel conculcare diritti acquisiti in secoli di battaglie e che nessuno più si fa carico di difendere questi diritti, anzi peggio, quelli che ti aspetteresti lo facciano per tradizione politica, hanno sposato la causa del nemico! A questo punto ti chiedi: a chi giova questo abbellimento linguistico? E qui scopri la fregatura e un pò ti dispiace che non l’abbia capito subito, perché la fregatura stava a un passo da te e non te ne sei accorto. E sopraggiunge un’altra certezza: scopri che il linguaggio, le parole che usiamo non sono mai neutre, nonostante abbiano fatto di tutto per convincerti del contrario. È un‘importantissima ma triste scoperta perché hai capito che anche se sei “diversamente giovane”, agli occhi del mondo sei, comunque, un vecchio! Foto di Vvox

unnamed file 15 [/caption]