Anche la Coop abbandona le ex-Minganti

20210204 60

Quando fu inaugurato, nel 2006, lo spazio delle ex Officine Minganti sembrava destinato a diventare e rimanere un polo commerciale importante per Bologna. E non solo commerciale: usufruendo dell’ampia metratura del piano inferiore, la struttura ha ospitato ricorrentemente vendite di libri, spettacoli teatrali e di animazione, e attività culturali varie. Dopo poco tempo, però, piano piano gli esercizi commerciali hanno cominciato a chiudere. Il prossimo 3 marzo chiuderà anche la Coop. Lo spazio ex-Minganti rimarrà quindi con la palestra “Virgin-active” (presente dal 2006) e la profumeria “Beauty Star” (subentrata il 1° gennaio a Limoni). Nel giro di pochi anni se ne sono andati marchi come Benetton, Calzedonia, Unieuro, oltre alla libreria Coop. Causa di questo flop sarebbero gli affitti altissimi chiesti dalla proprietà (la società Investire Sgr). E’ intenzione del Comune aprire una sorta di trattativa, in quanto è davvero un peccato che uno spazio di così grande estensione rimanga di fatto inutilizzato.

“raccontare la musica” Cantautore e compositore bolognese, è un profondo conoscitore della musica cantautorale italiana. Ha recentemente messo in scena alcuni lavori teatrali riguardanti i cantautori genovesi degli anni ’60.