Goran Kuzminac ci ha lasciati

20210204 276

Il nome di Goran Kuzminac è pressoché sconosciuto al cosiddetto” grande pubblico”. Tuttavia, Goran è stato un cantautore di notevolissimo spessore, abilissimo chitarrista, e la sua carriera non è stata immune da qualche vero successo discografico. Fu Francesco De Gregori a notarlo e a segnalarlo a Vincenzo Micocci a metà degli anni ’70. Qualche anno di lavoro e nel 1978 il singolo “Stasera l’aria è fresca” lo fece conoscere al grande pubblico (di allora). Poi, nel 1980, uscì il primo album di Goran, e da ogni parte si canticchiava “Ehi ci stai”, brano orecchiabile, disimpegnato e di ottima scrittura. Memorabili i due q-disc (con tourneé annesse) di inizio anni ‘80: il primo con Ron e Ivan Graziani, e il secondo con Mario Castelnuovo e Marco Ferradini. Di quelle esperienze rimane soprattutto “Canzone senza inganni”. In questo articoletto non è possibile ripercorrere compiutamente tutta la carriera di questo medico-cantautore, che aiutava tramite la musicoterapia persone con problemi mentali e psicologici. Per gli amanti dei cantautori, un’altra pesante perdita, un mese dopo quella di Claudio Lolli.

unnamed file 19 [/caption]
“raccontare la musica” Cantautore e compositore bolognese, è un profondo conoscitore della musica cantautorale italiana. Ha recentemente messo in scena alcuni lavori teatrali riguardanti i cantautori genovesi degli anni ’60.