Ivan Graziani avrebbe 73 anni

20210204 83

Ivan Graziani oggi avrebbe compiuto 73 anni. Artista troppo a lungo dimenticato, e sottovalutato, il musicista – nato a Teramo da padre abruzzese e madre sarda di Alghero – fu fra i primi ad unire una scrittura da cantautore alla musica rock, negli anni settanta. Straordinario chitarrista e poliedrico paroliere, il teramano collaborò con i più grandi artisti della sua epoca: da Battisti (Ancora tu) a De Gregori (Buffalo Bill), passando per Venditti e la PFM. Ma fu nella carriera solista che, potendosi esprimere liberamente, l’abruzzese seppe inventare un genere nuovo e rivoluzionò il concetto stesso di cantautore: canzoni come Pigro, Monna Lisa, Lugano Addio, Agnese, il Chitarrista, si eternano nella memoria del pubblico non solo come testi letterari degni, ma anche – finalmente – come splendide melodie, sovente ritmate. Ogni occasione deve essere buona per ricordare Ivan Graziani, seppur con poche parole. I vincenti non sempre si riconoscono alla partenza, gli innovatori non possono essere compresi da tutti, i geni – quasi sempre – a scuola andavano malissimo… «Signore è stata una svista

abbi un occhio di riguardo

per il tuo chitarrista. ». Auguri, Ivan.

20210204 83
Direttore Responsabile Capace talvolta di sconfinare nella poetica, per la “morbidezza” della sua penna, se dovessimo attribuire a Francesco Siino una collocazione di tendenza potremmo definirlo un “giornalista maledetto”. Appassionato, generoso e coinvolgente, politicamente moderato, è stato, sin dagli albori della sua carriera un giornalista fai-da-te. Siciliano di nascita e bolognese di adozione, a soli diciassette anni collaborava già con due dei tre quotidiani della Palermo di allora: Telestar e L’Ora, curando inizialmente pagine sportive.