Minerbio raccontata nella nuova edizione del volume dedicato alla ridente cittadina della pianura

20210204 81

di Tiberio Artioli Siamo nella pianura bolognese. A distanza di oltre quarant’anni è stata data alle stampe la nuova edizione del volume Minerbio e il suo territorio nei secoli, frutto e conseguenza di una serie di conferenze tenute a suo tempo da Mario Fanti e Carlo Degli Esposti. Le integrazioni presenti nella nuova edizione, riferite alle frazioni e alle località minori, colmano un vuoto di cui la pubblicazione su Minerbio, territorio ricco di arte e tradizioni, necessitava. Il merito andava, e va, al mondo cooperativo di cui è stato espressione saliente la Cassa Rurale e Artigiana di Minerbio, (Istituto Bancario poi evolutosi in EMILBANCA-BCC) e il Centro Culturale Giorgio La Pira di Minerbio. Al Centro Culturale, sorto il 31 gennaio 1982, va riconosciuta l’attenzione per la storia e l’arte locale dimostrata attraverso altre ricerche concretizzatesi in pubblicazioni. Tra queste: Minerbio e dintorni alla ricerca di un volto, Minerbio e dintorni immagini di ieri, Architettura, pittura, scultura e arredo nei luoghi di culto, Tradizioni musicali minerbiesi (Vol. I e II) Alcuni cenni relativi alle recenti scoperte archeologiche, che hanno evidenziato reperti di epoca romana, sono uno stimolo da cogliere per approfondire la conoscenza delle origini della città e magari anche per rendere meno nebuloso il riferimento alla dea Minerva. Oltre a quelli dei già citati di Mario Fanti e Carlo Degli Esposti, il libro presenta scritti di Antonio Buitoni, Patrizia Atti, Alessandra Nardi, Cesare Fantazzini, Carla Renesto e Laila Righetti. Il testo – di 370 pagine – è reperibile presso le Chiese di Armarolo, Ca’ de’ Fabbri, Minerbio e San Martino al termine delle S. Messe e nelle edicole del capoluogo al costo18.euro. indirizzo email del Centro Culturale La Pira: centroculturalelapiraminerbio@gmail.com pagina facebook: https://www.facebook.com/CentroCulturaleGiorgioLaPiraMinerbio Dalla pagina facebook è possibile scaricare alcune copie digitali di libri cartacei ormai esauriti.

20210204 81